Permafrost

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Blog, film,libri,arte

e si continua a ciacolare di foto. Certo, non smetto mai.

Oggi tiriamo fuori l’argomento Permafrost di Gaetano de Crecchio, presso la libreria Marini, zona Pigneto.

La liberia Marini è una di quelle attività da tenere d’occhio. Di tanto in tanto ti tira fuori di quelle chicche che vale decisamente la pena fare una deviazione del percorso e soffermarsi a riflettere. Sorvoliamo l’alta qualità dei libri che propone…. ci lascerei volentieri lo stipendio, se ne avessi un secondo di riserva.

Questa volta, basta passare davanti le loro vetrine: Permafrost si guarda dal di fuori, tirando su il bavero della giacca, cuffie a tutto volume con davanti queste immagini che invitano al ragionamento. A me hanno fatto venire in mente scene di film storici come “La cosa”. Scemo, direte voi, ma io ho la mente fatta così. E non vi dico di altre immagini, come le scene dei film della caccia all’oro nel Klondike o di avventure nelle zone più fredde del pianeta che altrimenti qualcuno sarebbe subito pronto a chiamare aiuto.

l’idea messa in campo e magistralmente preparata è bella. Vale la pena anche prendere la Fanzine, sempre che ne troviate ancora una. Le Fanzine sono preparate e siglate dall’autore. Una piccola chicca da mettere nella propria libreria.

L’autore ha preso delle foto, le ha congelate e poi le ha fotografate. L’ho detta in modo molto semplice, ma ogni foto richiede un piccolo sforzo di pensiero per capire l’immagine, per tirare fuori quei dettagli che si celano sotto le bolle d’aria fissate dal ghiaccio.

Complimenti meritati all’autore per un lavoro cercato, profondo e raffinato.