Mercato Esquilino

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Blog, fotografia, in giro

Mercato Esquilino, dietro piazza Vittorio, al centro del quartiere più multiculturale di Roma.

Un mondo a se, dove il romano urla al cinese che risponde all’omino del Bangladesh che consegna la cassetta di frutta al Senegalese che la fa cadere sull’indiano, che smadonna col romano, senza fine, senza continuità.

Tutto un mondo di prodotti, comuni, sconosciuti, incredibili, curiosi, profumati, mai visti, da mangiare subito, anche qui, senza fine.

Non ci sono più le mezze stagioni

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in fotografia, in giro, vintage

Vabbè, direte voi, una storia trita e ritrita.

Si ma quest’anno ci siamo messi d’impegno.

Maggio, Ladispoli. Un mare invernale, mosso, incazzato. Nubi basse e minacciose. La gente coperta fino all’ultimo ciuffo, che se non fosse per i mille sistemi che ci ricordano data e ora, uno potrebbe pensare di essere al 20 gennaio, tanto il tempo e’ brutto.

… tanto il tempo è brutto. Proprio il tempo che mi piace.

Il Trullo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Blog, fotografia, in giro, Streetart

Fu Flavio Solo a farmi conoscere, indirettamente il Trullo. La sua arte che già mi aveva contagiato e coinvolto, mi diede modo di conoscere un angolo a me sconosciuto, il Trullo.

Quartiere nato prima della seconda guerra mondiale, edificato, udite udite, in solo 8 mesi, si adagia accanto al tevere, dopo la Magliana, direzione mare.

Facile da raggiungere, e spesso considerato non proprio a livelli altissimi, è invece un luogo in cui vale la pena perdersi.

Tra i poeti anonimi e gli streetartist, tra cui il Flavio di cui sopra, quello che una volta era grigiore ora è una totale esplosione di colore e di messaggi positivi.

Girare per la parte storica davanti ai più disaparati murales, ha il suo perché.