Blogpensieri

Buongiorno

il mio buongiorno, arriva quando arriva.

A volte, arriva la mattina, altre volte a pranzo, o dopo il caffè. Qualche volta è capace di arrivare anche dopo cena.

Se non arriva, lui non è in me, io non sono in me. Sono fuori di me, anzi, neanche trovo me.

E in mancanza, occupo il corpo di altri senza pagare l’affitto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.