Cassette postali

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Blog, fotografia, in giro, ricerche, vintage

Fantasmi di un tempo che va scomparendo.

E ci siamo… un altro articolo che mi ha incuriosito. 

Questa volta riguarda le cassette postali.

Pare, ma la cosa non è confermata, tutt’altro, che il numero di cassette postali sia in diminuzione.

Probabilmente è vero. Probabilmente no. Che senso ha nel ventunesimo secolo avere quelle cassette rosse, spesso vicino ai tabaccai quando ormai si usano strumenti come posta elettronica, messaggerie varie al posto delle lettere?

Da quanto non spedite una cartolina. Credo da millenni. Personalmente lo facevo poco un tempo. Ora no.

Da quanto non scrivo una lettera. Da sempre. Anche di più.

A che servono allora quelle cassette se non per trasferire monnezza, che tra l’altro si può fare elettronicamente, ovvero tu la scrivi sul pc, al destinatario arriva una lettera?

https://www.ilmessaggero.it/roma/senzarete/poste_roma_cassette_postali_buche_lettere_gente_di_roma-4414588.html

Il Faro

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Blog, fotografia, in giro, vintage

Se dal Porto canale ci sporgiamo, evitando di cadere in acqua, verso Ostia, in un angolino lontano vediamo una specie di torre, piccola, lontana.

E’ un posto magico.

Mi attira come le sirene di Ulisse.

L’ambiente è magnetico.

Da una parte il circolo nautico, di fronte i bilancioni, a destra e sinistra le scogliere artificiali con i pescatori presenti a ogni ora.

Ultima visita l’anno scorso ma non si poteva entrare. Stavano girando, credo, alcune scene di Suburra.

Vecchio Faro

Questa volta , campo libero. Mi ha chiesto di entrare, di prendere un po’ della sua magia e mi ha fatto salire nella parte più alta, a respirare con gli Dei. Mi ha portato al loro cospetto. Mi sono arrampicato e ho aperto prima gli occhi, poi l’anima….

Poi avrei desiderato volare.

La Minolta col suo 35mm e la Ilford fp4 mi hanno preso per mano e fatto scoprire nuovi mondi…