In treno

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Blog, fotografia, in giro, in treno, pensieri

E niente, posso mancare per settimane, ma come entro in stazione, la voglia di salire sul primo treno destinazione ignota mi prende. Potrei arrivare a casa come in Catalogna o in Russia, il treno mi travolge e mi attira.

L’odore della ferrovia, il mix di metallo e mondo mi assale ogni volta che passo i varchi e i controlli.

Le aspettative del viaggio che potrebbe iniziare, anche solo con la fantasia che tanto, visto l’andazzo, ultimamente, non è che si possa fare più tanto. La voglia di veder scorrere davanti agli occhi i paesaggio che fila via veloce.
Quel groppo che mi attanaglia, quel desiderio di vedere il mondo, quella voglia di partire e non tornare mi attacca alla gola, mi stringe l’anima e che mi mangia ogni secondo che resto li dentro.

Ma in fondo sto facendo sempre la solita cosa: stanco, scoglionato, sto camminando accanto al treno che mi trasporta verso casa. Altri 45 minuti di vita buttati nel cesso. E pure oggi abbiamo dato, domani sarà un’altra minestra pescata dalla stessa pentola.