StreetArt

Pubblicato il 2 commentiPubblicato in Blog, export, fotografia, in giro

Negli anni ho avuto la fortuna, l’onore, il piacere di fotografare tanta buona arte di strada.

Artisti famosi, altri meno, alcuni sulla buona strada, altri apparsi come una meteora più o meno veloce. 

Tanti posti diversi, molti conosciuti, famosi, quartieri interi, altri nascosti in luoghi di cui non conosco neanche il nome.

Opere bellissime, incredibilmente complesse, ma con un punto in comune costante: il colore. Colore immenso, visibile, importante, che non passasse indifferente.

Ma da quando ho riscoperto la pellicola e il suo bellissimo bianco e nero, ho visto che spesso, la street art si esalta nelle immagini ancor più intensamente.

L’immagine si fissa ancor più potente e dettagliata.

Progetti

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Blog, in giro, pensieri
Unicorni
Tanti i progetti in cantiere, qualcuno morirà prima ancora di nascere, altri andranno avanti con modi e tempi da definire. Ormai si vive nell’incognita da pendolare: ogni giorno una novità. E questa settimana ha fatto il pieno. Intanto Test delle nuove ali dell’unicorno, cambiamo veste, Foto in zone a rischio terremoto, ho voglia di contribuire con qualcosa di mio ad Amatrice e dintorni, fino a trovare un posto adatto nel centro italia dove scattare a ricordo di quanto è successo. Collaudo dei propulsori a curvatura ionica, i nuovi motori interdimensionali che sto’ sperimentando da tempo, Altre foto in quel di Prato, Street Photo. L’evento che condivido con uno dei miei Loschi amici. E vuoi che non faccio una capatina in quel di Firenze a trovare il grande tra i grandi? il Paolone Assassino Seriale Matto Come un Cavallo? Chi sono io per non fare cio? Nota: stanze prenotate gia’ da tempo. L’unicorno è pronto. Che altro… Ah, si, a breve Venezia, assolutamente, di settimana, colpo secco, andata e ritorno in giornata: una cosa da vedere assolutamente alla casa dei Tre Oci prima che finisca.  Gia’ il nome, casa dei Tre Oci intriga, Aggiornamento: mi sa che si fa con un 48 ore. C’e’ anche una libreria  da vedere – AcquaAlta – e magari si fa tutto insieme. E ancora, Milano, ho un posto, anzi due che devono assolutamente essere visionati. Uno ha una funziona storica che chi fotografa conosce come conosce la propria macchina fotografia, meglio della propria moglie, dei propri figli e della propria vita…. Giamaica, vi dice nulla? Nel frattempo combatto con notai e comuni. Non è un progetto, ma le madonne ormai si progettano con una stampante 3D tanto ormai sono grandi e fantasiose, Breve intermezzo pubblicitario…. oggi non voglio scrivere di quello che succede, ma voglio appuntarmi quello che accadrà.  E nel frattempo faccio macumbe. Nota: devo riprendere, perché è un pò che non lo faccio, a fare foto agli sconosciuti. Devo aggiornare assolutamente quella pagina, E deve rientrare la Fuji…