Blogpensieri

Giorno Ventinove

Daje, eccoci al capolinea.

Le cose si fanno complicate. Oggi sono arrivate le conferme. Domani tocca trovare qualche soluzione, altrimenti è un problema. Altro che Pasqua.

Parliamo, d’altro, che è meglio.

Ieri vi avevo accennato di aver sviluppato l’ennesima Kodak.

Tre fotogrammi erano quelli che mi interessavano. Tre esposizioni multiple, prima volta in vita mia. La cosa, devo ammettere, si fa interessante. Voglio provare ad approfondire il discorso. Non è esattamente il tipo di foto che amo fare, ma c’è dell’interessante in questo approccio.

Tra l’altro, in questa occasione ho usato un altro metodo per digitalizzare e sò che farò venire l’acquolina in bocca a qualcuno.

Tempo fa feci una piccola disanima (https://966.it/wordpress/come-ti-digitalizzo-il-negativo/) su come digitalizzare i negativi. Tra le diverse soluzioni, avevo anche provato il “Lomography Film Scanner”.

Questo apparecchio richiede un telefonino, e fino a qui, tutto ok. Ma siccome cerco sempre di trovare soluzioni più complicate, ho pensato a una variante: usare un Raspberry con annessa telecamera fissata direttamente al Film Scanner. Effettivamente la cosa si è fatta ganza: pilotare questa telecamera è facile e si fa anche attraverso la riga di comando. Tra l’altro la Cam ha la messa a fuoco manuale e il software dispone di un discreto numero di funzionalità. Uno script messo su al volo, fatte un po’ di prove per restringere la visione solo sul fotogramma e aggiustare il fuoco…. via al lavoro.

Supportami.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.