Blogpensieri

Giorno Ventisette

A forza di scriverlo, siamo arrivati quasi al mese. Non proprio esatto, ma ci stiamo arrivando. Forse è il caso di stappare una birra, va.

Purtroppo questo mese verrà superato.

Oggi niente foto, solo lavoro di tastiera e testing di idee: sviluppando i negativi in casa, ho il desiderio di automatizzare quanto più possibile lo sviluppo delle pellicole. Un po’ di sensori di temperatura, una programmatina a uno degli Arduini con il linguaggio C e in mezza giornata ho tirato fuori un sistema di misurazione e controllo temperatura. Mancano due componenti, la parte di attivazione motore (magari con timer programmabili) e la parte relativa al riscaldamento (che probabilmente si risolve con un relè e qualche filo, oltre alle canoniche righe di codice).

Oggi ho rischiato di dover andare a Roma. Un guasto da un cliente ha quasi richiesto che montassi in macchina. Sfangata. Ho una voglia matta di uscire di casa, ma onestamente, sto periodo, Roma non mi attira. Ho in mente altri luoghi. Eh si, altri luoghi che aspettano e mi chiamano.

Che altro. Poco. Mi sto godendo un po’ di interviste a ZeroCalcare che, non so perché, mi attira, e a Ferdinando Scianna, uno dei fotografi che più mi ha colpito negli anni. Youtube mette a disposizione dell’ottimo materiale che vale la pena di sfruttare.

Sono preoccupato. Sono preoccupato di come si metteranno le cose. Continuo a fare i miei barbecue, oggi un altro, ma onestamente vedo un po’ di nuvole all’orizzonte, e non sono proprio pecorelle.

Io non lo so, ma questo Primo Ministro che fino a due mesi fa era solo oggetto di critiche, attaccato per ogni cosa, pure per il colore della cravatta, mi pare si stia dimostrando decisamente uno con le palle. Niente ribalta, ma lavoro e comunicazione. Checche’ ne dicano le opposizioni che più passa il tempo e più mi sembrano solo alla caccia di voti tra i dementi che ancora gli danno credito, quest’uomo in mezzo a questo mare in tempesta da facendo decisamente qualcosa. Vedremo dove ci guiderà in futuro. Per ora non posso che apprezzare il lavoro fatto in mezzo a questo pollaio di prime donne urlanti e ciancianti.

Supportami.

2 pensieri su “Giorno Ventisette

  1. Cavolo che bel progetto!
    In passato ho giocato anch’io con Arduino, ci ho addirittura fatto, con un modulo gsm, il controllo a distanza per la caldaia in montagna… ora sono stra-arrugginito, ma l’idea che hai avuto non è affatto male, anzi!

  2. sto usando una lab-box di ars-imago. devo capire come fissare il motore. per riscaldare i liquidi ci sono riscaldatori che costano due soldi, con un rele’ problema risolto. per il resto si tratta soprattutto di codice.
    dai, che almeno mettiamo a frutto questo periodo in cui vorremmo sicuramente dedicarci ad altro.

Rispondi a eemac73 Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.