Blogin giropensieri

Il biondo fiume

In origine Albula, poi Thybris ed infine Tiberis.

 Il Tevere

Da ponte Testaccio, guardando verso il gazometro.

Uno dei miei percorsi preferiti quando ho tempo per camminare e pensare.

Immergersi per gli angoli di Roma, attraversare i ponti, scoprire nuovi passaggi, incontrare persone, entrare in luoghi sconosciuti, consumare scarpe, guardare la gente correre e pensare: ma chi ve lo fa fare, trovarsi fermi a osservare il mondo.

Camminare, senza velocità, senza fame di arrivare, semplicemente per vivere l’ambiente che si intorno, per lasciare i pensieri e il sangue fluire liberamente. 

Si fanno decisamente belle scoperte.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.