Blogfotografiain girovintage

Il Faro

Se dal Porto canale ci sporgiamo, evitando di cadere in acqua, verso Ostia, in un angolino lontano vediamo una specie di torre, piccola, lontana.

E’ un posto magico.

Mi attira come le sirene di Ulisse.

L’ambiente è magnetico.

Da una parte il circolo nautico, di fronte i bilancioni, a destra e sinistra le scogliere artificiali con i pescatori presenti a ogni ora.

Ultima visita l’anno scorso ma non si poteva entrare. Stavano girando, credo, alcune scene di Suburra.

Vecchio Faro

Questa volta , campo libero. Mi ha chiesto di entrare, di prendere un po’ della sua magia e mi ha fatto salire nella parte più alta, a respirare con gli Dei. Mi ha portato al loro cospetto. Mi sono arrampicato e ho aperto prima gli occhi, poi l’anima….

Poi avrei desiderato volare.

La Minolta col suo 35mm e la Ilford fp4 mi hanno preso per mano e fatto scoprire nuovi mondi…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.