Il Faro

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Blog, fotografia, in giro, vintage

Se dal Porto canale ci sporgiamo, evitando di cadere in acqua, verso Ostia, in un angolino lontano vediamo una specie di torre, piccola, lontana.

E’ un posto magico.

Mi attira come le sirene di Ulisse.

L’ambiente è magnetico.

Da una parte il circolo nautico, di fronte i bilancioni, a destra e sinistra le scogliere artificiali con i pescatori presenti a ogni ora.

Ultima visita l’anno scorso ma non si poteva entrare. Stavano girando, credo, alcune scene di Suburra.

Vecchio Faro

Questa volta , campo libero. Mi ha chiesto di entrare, di prendere un po’ della sua magia e mi ha fatto salire nella parte più alta, a respirare con gli Dei. Mi ha portato al loro cospetto. Mi sono arrampicato e ho aperto prima gli occhi, poi l’anima….

Poi avrei desiderato volare.

La Minolta col suo 35mm e la Ilford fp4 mi hanno preso per mano e fatto scoprire nuovi mondi…

Vecchio Faro

Pubblicato il Pubblicato in Blog, fotografia, in giro, vintage

Fiumicino, area del vecchio Faro.

Mi affascina, c’è qualcosa che mi attira in questa parte un po’ losca di Fiumicino.

A suo tempo non sapevo si chiamasse Vecchio Faro. Era solo una struttura che vedevo da lontano senza conoscere il suo nome. Poi, piano piano ho saputo di più, ci sono andato, una, due, tre volte. Volevo conoscere questo angolo, dopo la fine delle case, dopo la fine dell’abitato e del costruito.

Ci arrivi passando per una zona un po’ fatiscente, dal centro di Fiumicino; non e’ difficile, si tratta solo di andare nella direzione giusta.

E lui è li che ti guarda, che domina il mare in silenzio, nel suo abbandono.

Ha un fascino magnetico, mi attira come la carta moschicida. E io mi lascio attrarre.

La foto, scattata con la Canon A1 su normalissima pellicola Kodak 200, e’ stata poi digitalizzata scattando con la Eos5d + moltiplicatore di focale + 50 mm. Poi, una fila di passaggi di Photoshop hanno, ehem, peggiorato, pardon, ottimizzato il tutto.