Blogfotografiain giropellicola

Tempo di Surf.

Canon A1 al lavoro. Dentro una Tri-X 400 sviluppata con un nuovo prodotto, almeno per me: l’ID11. Prima volta che lo utilizzo. Risultato che mi piace, tempi di agitazione un po’ meno…. dopo 13 minuti iniziavo a sclerare.

Giornata giusta per gli amanti del surf.

Molti tratti di mare a sud di Civitavecchia sono apprezzati dai surfisti senza distinzione tra quelli della domenica – sabato che quelli più impegnati fino ai pro.

Il surf, dalle loro facce, è qualcosa che si sente dentro. Non è uno sport sui generis. E’ qualcosa che entra nelle persone e non ne esce più.

L’attesa, l’onda giusta, il punto giusto, il movimento, la tensione. Nervi tesi, sguardo attento, la bestia è li che aspetta, il surfista è pronto a batterla, forse.

Sono stato criticato per non avere usato qualcosa che tirasse fuori il colore, ma credo di poter beatamente ribattere che c’è più colore in questo bianco e nero che se avessi usato qualcosa di diverso.

Supportami.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.