Blogin giro

Un mondo intorno a te.

Stavolta non vi parlo di Ferraglia o roba arruginita. Non mi metto a disquisire su quale pellicola negativa ho bruciato.

Lo sapete tutti, io viaggio sempre con qualcosa di fotografico in borsa, che sia una macchina anteguerra, che sia una digitale che sia il telefono. Direi di usare più la parte fotografica del telefono che le capacità di chiamata dello stesso.

Qualche giorno fa, direzione cliente, becco la scena nella foto. Operai presissimi nel loro lavoro; il cervello mio, persissimo nelle sue vibrazioni.

primo pensiero: la pubblicita di una nota banca: Banca Mediolaum. La Banca costruita intorno a te. In questo caso, la striscia costruita intorno a te.

secondo pensiero: Bidone di vernice, il parcheggio me lo disegno intorno. Trovo uno spazio adatto, parcheggio in seconda fila al volo, prendo il pennello e via, mi disegno il parcheggio su misura, magari anche lavabile che alla prima passata d’acqua va via senza macchiare!

altri pensieri, non ve lo sto’ a dire che potreste pensare male, vista la piazza e visti i personaggi più o meno furbetti che vanno in giro.

Però ammettiamolo, vedere le macchine parcheggiate e assistere alla verniciatura del parcheggio tutt’attorno ha il suo perché!

Roma operai all’opera nella verniciatura dei pargheggi.

Supportami.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.